<----> La "TANA" di ARF          by Arf

1-23 Agosto 2012 - I laghi della Carinzia



    In Carinzia i campeggi sono piuttosto cari ma molto difficile trovare dei Camper Service o Aree Atrezzate per pernottare.
    Il gasolio (benzina) costa qualcosa meno che in Italia (15-20 cent.)
    Percorso totale 1150 km - percorso austriaco circa 500 km con 10 laghi visitati.




Siamo alle solite; pensavo di partire subito dopo il mio "tagliando trimestrale" (per gli amici TBO = Tagliando BOlogna!) ma poi ... meteo, indecisioni varie e impegni "nonneschi" ci portano a temporeggiare sino alla fine del mese per poi decidere di raggiungere i soliti amici che gi sono nella "solita" Carinzia ma in un "nuovo" campeggio nelle vicinanze di Villach.

Villach - 1-6/8 = Paertenza ore 10, sosta pranzo a Castelfranco Veneto e poi un dritto S.Daniele, Tarvisio, Mittewald dove arriviamo che quasi sera; il camping carino e inserito in una zona boschiva a 2-3 km dalla zona commerciale alla periferia della cittadina.
Quando cerco di posizionare la parabola satellitare, sento un rumore sospetto che mi blocca all'istante; ma mi sa che si bloccata pure lei ! Domani verifichiamo.
Si staccato il motorino dell'orizzontale; non mi rimane che smontare tutto e riporla nel gavone. Aggiungo "parabola" alla lista "cose da fare"!
Il clima abbastanza caldo ma non umido afoso. La pedonabile che porta in citt soleggiata ma piacevole; col cappello in testa diventa una bella passeggiata di 6-7 km e per di pi lungo la strada troviamo alcuni porcini e mazze di tamburo; niente male per NON andare a funghi! In compenso siamo divorati dalle zanzare, anche se limitiamo le soste al minimo (giusto il tempo di raccogliere i porcini che "si propongono"). Domenica 5 ci ritroviamo in mezzo alla festa di paese (con giostre e stand vari) e ne aprofittiamo per gustare una buona porchetta.
Col camper degli amici (veri appassionati di funghi) ci rechiamo al lago di Faak per una "battuta" in zone a loro conosciute. Discreta la raccolta di funghi misti, ma eccezzionale l'emo donazione a favore di nugoli di zanzare che non ci danno tregua dimostrando molto interesse per il sangue italiano.

Weissensee - 7-8 = Gli amici vogliono visionare il camp. Romacher che per completo. Torniamo indietro di qualche chilometro e ci fermiamo al "Mineral Wasser", un largo prato adibito dai proprietari a "pdeudo" campeggio. Mi accorgo di avere una ruota a terra ma valuto di poter raggiungere tranquillamente Spittal a circa 30 km (sia benedetto il gemellato!).
Mentre gli amici si godono il sole sulla riva del fiumiciattolo, io mi faccio una bella scarpinata montana di una quindicina di km.

Millstattersee - 9-11 = Dopo la sosta a Spittal per sostituire la valvola della gomma e salutare gli amici che rientrano, giungiamo a Seeboden, camp. Winkler con pioggia e freddino.
Il campeggio ha una spiaggia "privata" ma noi, che non amiamo l'acqua, preferiamo fare lunghe passeggiate sulla sponda del lago e in paese.
Arriviamo anche al Castello di Burg Sommeregg a circa 7 km dove, visto che siamo l, visitiamo il Foltermuseum; Strumenti e metodi di tortura che ... non mi sono sentito di fotografare!
Non ci rimane da fare che il giro del lago in battello, con sosta e visita al paese di Millstatt da cui il lago prende il nome.

Feldsee - 12-15 = Ci avviamo verso il lago Afritzer ma proprio alla fine del piccolo lago Feld scorgo un campeggino che attira la mia attenzione. Piccolo (6-7 posti), tranquillo, carinissimo, sulla punta del lago gestito dalla "matrona" Margot. Sull'altra punta il paese Feld am see; andata e ritorno con giro completo del lago (3 km), diventa l'abituale passeggiata.
Da fare anche il Sentiero che porta al lago Afritzsee con sosta pranzo al sacco (per l'esattezza allo zaino!) durante il giro completo dello stesso per un totale di circa 7 km.
Decidiamo di lasciare fermo il camper e prendere il bus per recarci a Radenthein e visitare il "Granatium"; tutto sul granato; storia, esposizione, miniera e zona scavi .,, dove possibile estrarre (a martellate) i granati e portarseli a casa. Molto interessante e simpatico; bella anche la zona esterna, col sentiero atrezzato con tanto di passerella pensile.
Riprendiamo il bus (stesso biglietto) per scendere a Dobriach e visitare Sagamundo, il mondo delle fiabe. Bello ed interessante forse per i bimbi, ma io ... avrei fatto anche a meno!
E dopo un giorno in bus ... lunga camminata tra i boschi sino a Untertweng per rientrare dal versante opposto. Ancora una volta siamo "costretti" a raccogliere alcuni funghi non cercati!

Ossiacher - 16-17 = Ci fermiamo al primo Info per l'immancabile cartina e percorriamo lentamente tutta la sponda nord del lago. Entro al primo camp. che trovo sul lato sud, il Kallgruber. Carino ma scopro poi che non ha sbocchi sul lago ... ma poco importa. Ci rechiamo subito al vicino Steindorf ma rientriamo velocemente causa pioggia incipiente.
Molto bello ma abbastanza impegnativo (almeno per la moglie) il sentiero che porta al lago Tauernteich attraverso una stretta e ripida gola con 500 metri di dislivello.

Keutschacher - 18-20 =Info point ci avvisa che sul Wortersee l'unico "approdo" per camper a Klagenfurt e che (siamo a ferragoto) tutta la zona superfafollata e ci dirotta sul laghetto di Keutschacher. Mi fermo al Bruckler Nord accolto da una ragazza carina e simpatica che cerca di spiaccicare qualche parola in italiano.
Anche qui numerosi sentieri tra i boschi; iniziamo con quello che porta a Reifuitz (circa 3/4 d'ora) per poi affrontare, il giorno dopo, quello che porta al Piramidenkogel di 2 ore e 1/2.
Una comunicazione di servizio annuncia il ritorno dei nostri amici e quindi rimandiamo la partenza e li attendiamo facendo una passeggiata attorno al lago come "stretching" defaticante.

Presseggen - 21 =Eseguito il momentaneo ricongiungimento con gli amici ci avviamo verso il lago Presseggen nei pressi del quale pranziamo in una ben allestita area sosta per poi ripartire con destinazioni diverse: Weissensee per loro e forra di Garnitzenklamm per noi. Fatto il sopraluogo e avute le informazioni volute decido di non passare la notte nell'isolatissimo parcheggio montano e ritorno al lago al camp Max. Attraversiamo a piedi la ferrovia e passeggiamo per il paese.

S.Daniele - 22 = Mi sento fiacco, ho l'intestino in subbuglio, le meteo dicono acqua ... rimandiamo l'escursione della forra alla prossima e iniziamo il rientro.
Visita alla rocca di Arnoldstein e pranzo "carinziano". Sosta e passeggiata per il bel paese di Venzone e poi, sistemato il camper al C.S. di San Daniele, giro del paese in lungo e in largo.

Verso mattino forte acquazzone ma poi torna il bello - Pranzo a Castelfranco Veneto e pieno di gasolio alle Corti Venete di S.Martino Buonalbergo (e buon prezzo ! )



Senza parole... Ma come hanno tracciato la mezzeria? Festa a Villach ... ...
Camp. Mittewald meno male che gemellata! Stockenboi incontro ravvicinato! Seeboden (Camp. Winkler)
... ... ... ... ...
... ... ... ... Feldsee (Camp. Margot)
... ... ... ... Granatium
Estrazione dei granati ... ... ponte di funi osservatorio ...
..mangiatoia viagra liquido ... approfittiamo! Corno austriaco l'ora del tramonto
case fiorite Ossiacher ... ... laghetto Tauernteich
Keutschache ...camp. Bruckler Nord ... Piramidenkogel ...
... ... ... Non turbare la pace del bosco Presseggen
solo stop! ... Notsch ... Venzone

TORNA SU'